IL MINIMO BATTITO D'ALI DI UNA FARFALLA PUO' PROVOCARE UN URAGANO DALL'ALTRA PARTE DEL MONDO

A volte mi capita di pensare a me. A quella che sono. A quella che sono stata. A quella che sarà. Mi capita di pensare agli infiniti mutamenti che il mio carattere ha subito in questi anni. Per vari motivi. Per varie circostanze. Per varie persone. A volte mi piacerebbe riuscire a smembrare ogni singolo pezzo di me. Per capire. Come un orologio.Visto da fuori sembra così perfetto. Funzionale. Semplice. Eppure è così complicato, formato da tanti piccoli pezzi accostati gli uno agli altri. Si rompe un pezzo e l'orologio non funziona più. Io sono così. Io sono la somma di tante piccole emozioni.Io sono testarda. Io sono ironica. Io sono leale…ma quanto?Qual è la percentuale di me che quando si mette in testa una cosa poi non ne vuole sapere fino a quando quella cosa non è stata completata?Fino a che punto si spinge la mia lealtà?Fino a quando gli amici sono amici e qual è il punto di non ritorno?E soprattutto nel corso degli anni quanto è cambiato questo livello di testardaggine e di ironia?Sono accadute cose che mi hanno fatto cambiare. Ho imparato a non generalizzare soprattutto quando si tratta di sentimenti feriti. Ho imparato a non essere prevenuta nei confronti delle persone.Che se qualcuno ti fa del male non è detto che siano tutti lì per quello. Che è possibile incontrare persone meravigliose che sono in grado di dimostrati affetto e che sanno farti capire quanto sia bello amare ed essere amati. Mi sono accorta di essere cambiata. Soprattutto in questi ultimi 6 mesi. E' stato un cambiamento momentaneo ma c'è stato. E forse, per chi mi è stato vicino, non sono stata sempre sopportabile.Per chi mi conosce da anni non sono stata nemmeno io. Sicuramente più stanca, meno loquace, meno giocosa con il diavoletto di casa. Ero sempre lì. Ma non c'ero. Non come avrei voluto esserci. Non come ero stata. Forse è solo un cambiamento impercettibile a chi mi circonda anche se in qualche modo credo che chi mi vuole veramente bene qualche ombra l'abbia notata. Io no. Io non me ne sono resa conto fino a quando non ho ritrovato solo luce. Ma sono contenta. Anche questo mi ha fatto capire cosa non voglio essere. Non sono più quella di prima, quella prima di quei 6 mesi. Sono più consapevole. Chi sono. Qual è la vera me.Credo che si nasca con un tendenza ad essere testardi piuttosto che ironici o permalosi piuttosto che leali. Ma la vita ci mette davanti scelte, occasioni, persone, avventure, casini, esperienze emozionanti e tante altre cose che ci permettono di affinarci. Di cambiare. Di nascondere ciò che non ci piace e di coltivare quella che sentiamo essere una caratteristica importante di noi stessi. Per stare bene con se stessi.Per stare bene con gli altri. Non importa se non lo avete notato. Se così non fosse meglio per me. Però lo stesso chiedo scusa.Perchè mi dispiace anche se non si è scatenato nessun uragano. Per me stessa. Per essere cambiata momentaneamente. E ringrazio.Tutti voi che ci siete stati. Che avete sopportato. Me stessa. Per essermi resa conto di tutto questo e per aver rimesso in moto l'ingranaggio. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...