LA MIA MACCHINA DEL TEMPO

A volte non apprezzi veramente ciò che hai fino a quando non lo perdi.

A volte non apprezzi ciò che hai fino a quando non ti capita di desiderare qualcosa che non puoi avere.

Succede così. In tutti i campi.

Ti lamenti sempre, in continuazione. Perchè lavori troppo, ti fa male la schiena, perchè una piccola scheggia ti è entrata in un dito, perchè hai preso una botta magari pure per colpa tua perchè stavi pensando ad altro. E ti capita di lamentarti. Poi però ti ammali. Veramente. E devi affrontare mesi di medicine da prendere ogni giorno. Medicine che ti affaticano. Devi affrontare il vero dolore. La vera stanchezza. Devi affrontare la vera insicurezza. La paura. Oppure si ammala qualcuno a te caro. E anche qui devi affrontare dolore, rabbia, insicurezza, timore. E devi essere forte. Per chi sta soffrendo. E devi essere forte. Per te stesso.

E allora capisci cosa significa vivere. E allora capisci quanto fragile sia la vita.E allora capisci che tu hai ancora tempo.

Ti svegli la mattina e sbuffi perchè devi andare a lavorare. Arrivi al lavoro e non vedi l'ora che sia l'ora di uscire. Telefonate nervose, pensieri che si affollano nella tua mente, problemi da risolvere, colleghi che rispondo male, gente che non sorride mai, persone che non sanno darti una risposta.Però poi un giorno ti svegli e ti rendi conto che al lavoro non ci devi andare più. Perchè magari un lavoro non ce l'hai. 

E allora impari a non badare alle risposte frettolose che ti da la gente. E allora impari a concentrare la tua attenzione su chi è gentile. Impari ad apprezzare le piccoli soddisfazioni che nascono quando i mille problemi vengono piano piano risolti. Quando i nodi si sciolgono e i mille pensieri che affollano la tua mente svaniscono. Rimangono le risate. Le battute simpatiche alla macchinetta del caffè. Rimane la consapevolezza che se non ti piace puoi ancora trovare qualcosa di meglio.

E allora capisci che tu hai ancora la possibilità di scegliere.Di cambiare.
E allora capisci che c'è ancora tempo.

Sei circondato da persone a cui vuoi bene. Sei circondato da persone che ti vogliono bene. E pensi che non succede niente se oggi non le puoi andare a trovare. Pensi che loro saranno sempre lì. Che se devi rimandare ancora, e poi ancora e poi di nuovo ancora un aperitivo insieme perchè hai altro da fare non importa. Che loro sono sempre lì. Che loro ti vogliono bene e capiscono.Ma rimandi e le settimane diventano mesi. 

E allora capisci che non hai più tempo. Che hai perso quello che davi per scontato. E allora capisci che quello che davi per scontato non era veramente qualcosa che desideravi.
E allora capisci che il tempo è finito.

A volte invece capita che vuoi di più. Qualcuno di dice che ti vuole bene. E sei contento. Ma ad un certo punti non ti basta. Vorresti sentirti dire che il bene è tanto. E poi tantissimo. Fino a quando non è infinito.Ti secchi solo perchè qualcuno magari si è dimenticato di scriverti che ti vuole bene. O semplicemente perchè non ha risposto anche io. Ma poi succede che la corda di spezza. Che esageri. E non rimane più nessuno a dirti che ti vuole bene.

E allora capisci quanto sia bello non sentirtelo dire  a comando. E capisci quanti sia bello sentirtelo dire a sorpresa. E capisci quanto sia bello sentirtelo dire spontaneamente. Sinceramente.
Capisci che l'affetto non ha tempo.

A volte non ti rendi conto. Non ti rendi conto di quanto valga ogni singolo minuto che ci è concesso di vivere insieme a qualcuno che amiamo. Non ti  rendi conto di quando sia bello potersi svegliarsi nel mezzo della notte e osservare la persona che ti sta accanto mentre dorme. Ascoltare nel silenzio della notte il battito regolare del suo cuore. Osservare il petto che si alza  e si abbassa. Respirare il suo cuscino. Dimenticare che il tempo scorre perchè domani è ancora notte. Perchè è notte all'infinito. Non ti rendi conto di ciò fino a quando una sera non ti svegli e l'unico battito rimasto è quello che tuo cuore. E non è un battito regolare.

E allora capisci cosa significa amare.
E allora capisci che puoi fermare il tempo. 

Sono queste cose che ci fanno apprezzare ciò che abbiamo. Sono queste esperienze che ci fanno capire a cosa veramente teniamo. Non so perchè ultimamente sono fissata con il tempo, sarà perchè a volte mi sembra che non passi mai e a volte invece mi sembra che passi troppo in fretta. A volte ho la sensazione di non averne abbastanza e a volte di averne sprecato tanto. Con persone sbagliate, con scelte azzardate, con storie errate, con troppo pensieri e riflessioni con lamentele inutili. A volte ho la sensazione di fare cose che mi piace fare ma che mi fanno perdere tempo perchè non le dovrei fare. O perchè sono come dei vicoli ciechi. Non portano da nessuna parte.E prima o poi dovrò scontare il conto del tempo.Non credo che molti arriveranno a leggere fino a qui. Questo lo so per esperienza. E' difficile affrontare post lunghi. Ma soprattutto è noioso per la maggior parte della gente che non ti conosce leggere post che parlano di te e della tua esperienza di vita. Che affrontano argomenti che non necessariamente ti sono capitati in prima persona ma che comunque ti hanno fatto riflettere. A dire il vero credo sia difficile persino per chi mi conosce arrivare qui. E' un post pesante.

E' poco interessante leggere post seri perchè c'è poco da commentare. E infatti i post, tutti i post (compresi i miei) che generalmente hanno più commenti sono quelli sintetici, spiritosi ironici. E a me piace scrivere anche quei post lì. Ma io non scrivo per fare commenti. Io scrivo per me stessa. Io scrivo perchè ho bisogno di sfogarmi, Perchè a volte ci sono cose che vorrei dire che non riesco a dire per timore di essere considerata scema. O ingenua. O piccola. A me piacciono i commenti perchè i commenti a volte fanno riflettere. I commenti a volte fanno ridere. I commenti sono utili. E' anche per questo che ho deciso di aprire un blog. Non scrivo perchè devo mettermi in mostra o raccogliere fan. Scrivo perchè scrivere fa bene a me stessa e se posso avere qualche parere su quello che provo, che mi capita, che vivo da qualcuno che ci è già passato, che lo ha già vissuto ben venga. Serve a me. E serve anche al mio visitatore. Non accorcio un post perchè rimarrà senza commenti. Non ometto nessun pensiero.

E sono contenta di sapere che fra qualche anno potrò tornare a rivedermi fra queste pagine.E scoprire quanto sono cresciuta. E guardare quanti errori ho commesso. E ricordare le avventure che ho vissuto. E ripensare a come ho incontrato gli amici che sono ancora a fianco a me. 

E allora capisci che a volte puoi tornare indietro nel tempo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: