LA LUCE

Questa volta sto cercando di non essere sempre la solita. Sto cercando di non alzare muri. Sto cercando di capire certe parole, certe azioni, certe mosse. Sto cercando di inquadrare chi ho di fronte. Senza stufarmi non appena c’è qualcosa che non va. Senza tirare fuori scuse. Senza elencare cose che non mi vanno bene. Ed è strano. Accade qualcosa di strano. Accade che nonostante io abbia dei dubbi sulla persona che mi trovo davanti e sulla possibilità di stare bene con lei, allo stesso tempo sono curiosa. Quelle frasi che mi vanno pensare che forse non è neanche il caso di rispondere allo stesso tempo mi bloccano la razionalità che da sempre mi contraddistingue e fanno in modo che io abbia voglia di sapere cosa può accadere domani. Tutto questo mi ha portato a farmi delle domande. Qualche mese fa qualcuno che lavora con me mi ha fatto capire che in qualche modo gli interessavo. Non è brutto. Non è scemo. E’ un bravo ragazzo…insomma a vederlo non c’è niente che non va. Siamo stati al mare, al cinema eppure la voglia di baciarlo non mi ha mai sfiorata. E come al solito mi sono ritirata nel mio guscio. Adesso è un po’ diverso. Non sto pensando a ritirarmi. Sto pensando solo che forse vale la pena approfondire la conoscenza e vedere come va. Ma almeno tentare. Senza troppi pensieri. Senza troppe paranoie e soprattutto senza troppe aspettative. Che sono i presupposti migliori perché per me hanno sempre significato conoscere qualcuno di speciale. Mi rimane il dubbio al momento. Ma anche la curiosità. E anche tanta paura che questa parole siano solo un preludio al niente di fatto. A volte però penso che il fatto che io mi chiuda in un guscio ha un significato. Quando ho trovato affinità con qualcuno non mi sono mai tirata indietro. Quando il mio corpo, il mio istinto o quel qualcosa che abbiamo dentro di noi mi ha detto che quella persona dovevo conoscerla ho tentato di farlo. Forse non sempre è paura di essere feriti. Forse la pelle può esserci di aiuto per farci capire se quello va bene o no. Come quando camminiamo per strada, al buio,da soli e all’improvviso i sensi si fanno sottili e riesco a percepire anche il minimo rumore. Forse è istinto di sopravvivenza. Non lo so…probabilmente bisogna vivere. Sicuramente se non provi non puoi sapere se la tua sensazione è giusta o meno. Sono stufa di vivere delusioni in amore. Sono stufa di innamorarmi delle persone sbagliate che non mi vedono. Forse una luce in fondo al tunnel c’è…e poi ci sono sempre quello che mi vogliono comunque bene!

Annunci

Un pensiero su “LA LUCE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...