CHE SARA', SARA'

Sono incazzata. Incazzata nera. Incazzata per il fatto che a me fra un mese scade l'ennesimo contratto. Incazzata per il fatto che esiste gente che passa 8 anni all'università quando un corso normale ne dura 4 di anni e poi alla fine si laurea neanche con il massimo de voti. Ma tanto loro vengono mantenuti da papà. E poi alla fine visto che papà è iscritto a confindustria allora il posto è assicurato. E mica nella piccola cooperativa agricola a 40 km da casa, No, nella multinazionale ch fa figo. E io invece lavoro da 4 anni, 2 aziende diverse e ho già avuto 5 tipi di contratto diversi e per l'ennesima volta, mi ritrovo a non sapere nulla fino al giorno prima solo perchè adesso funziona così. Adesso la politica aziendale prevede che tu fino all'ultimo minuto dell'ultimo giorno non debba sapere niente. Proprio tu che ti sei fatta sempre un culo così. 8 ore al giorno. Senza mai chiedere niente. Lavorando come se domani non dovesse finire,. Come se non ci fosse incertezza. Mentre per quelli che se ne sbattono, che non gliene frega niente perchè tanto c'è papino, per quelli arriva subito un contratto a tempo indeterminato. Uno stipendio che è il doppio del tuo e pure un posto più in alto. E magari hanno anche appena finito gli 8 anni di studi. Ma quali studi.Di cazzeggio. Certo, non è per tutti così. La gente non è tutta uguale. Ma mi chiedo: e poi si domandando perchè l'italia va a rotoli. Va così perchè il sistema funziona per lo più male. Perchè questa gente che non ha voglia di fare un cazzo dovrebbe continuare a non fare un cazzo a casa e lasciare un posto di lavoro e uno stipendio a qualcuno che veramente lo merita quel posto. A qualcuno che lo vuole quel posto perchè da quello dipende un futuro. Forse la possibilità di andare a vivere da soli. La possibilità di essere indipendenti. Di crescere ancora. Mi domando quando finirà. Se esisterà mai una fine a questo ciclo di carte da firmare, gente nuova da conoscere, cose da imparare. Non che ci sia niente di male, anzi, cambiare fa bene. mantiene il cervello in allenamento. Ma ogni tanto piacerebbe scegliere a me dove e quando. Mi piacerebbe trovare un po' di stabilità e poi buttarmi di nuovo. Ci ho pensato però. Anche questa volta potrebbe essere un'occasione per fare qualcosa di più. di meglio. Magari andare veramente via. Magari finire i 2 anni di specialistica. Magari un Master. Non certo mantenuta da papino ma se c'è una cosa che non manca sono i posto da cameriera. Boh, fra un mese vedremo…e poi chissà…che sarà, sarà…

Annunci

Un pensiero su “CHE SARA', SARA'

  1. ci son passato anche io e ti capisco. fortunatamente adesso ho un contratto a tempo indeterminato ma anche da noi ci sono gravi problemi. hanno fatto fuori tutti quelli non a tempo indeterminato e adesso aprono un nuovo negozio senza assumere 1 persona; vengono depredati i negozi vicini e a catena questo provoca una ulteriore riduzione del personale negli altri negozi. Io ti auguro con tutto il cuore di trovare la meritata stabilità.. un abbraccio forte forte 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...