CHI NON MUORE SI RILEGGE

Davvero non capisco certe persone. Non le capisco ma mi piacerebbe capire cosa gli passa per la testa ogni tanto. Forse non tutti voi sapete che qualche mese fa (tipo Agosto 2011) ho conosicuto un tizio. Un tizio che appartemente sembrava normale. Abbiamo bevuto qualcosa assieme, abbiamo parlato, siamo usciti un paio di volte. Una capatina al mare. Un giretto in città. Fra un incontro e l’altro le cose si sono trascinate (sì. è la parola giusta) per un mese circa. Poi un giorno ho detto basta. Mi ha mandato un messaggio. Mi ha detto cose che non si dicono a nessuno. E io non ho risposto. Fine.

Gli ho dedicato pure un  post non per celebrarlo certo ma per mettere nero su bianco quello che è accaduto. Quello che pensavo. E quello che penso tutt’ora.

Poi questa mattina controllo la posta e trovo questo Nuovo Messaggio da xxxxxxx

Senti, so che e’ una cazzata che non serve a niente ma ogni tanto mi torna in mente quanto male ti ho trattato. Quindi che serva o meno questa volta ti scrivo anche solo per chiederti scusa e dirti che lo so che gli sgarbi li ho fatti io, ma che mi dispiace. almeno questo te lo dovevo, scusa ma se aspettavo di incrociarti di persona campa cavallo….ciao!

Io apprezzo davvero le scuse. Ma a distanza di 6 mesi queste più che scuse mi sembrano un qualcosa per pulirsi la coscienza. O frasi scritte perchè non aveva niente di meglio da fare. Non voglio fare quella che pensa sempre male ma non ne capisco davvero il senso. E non lo voglio neppure capire.

Mi sforzo se ne vale la pena. Perdono. Chiedo scusa. Perchè le stupidaggini le faccio anche io.

Ma ho come il presentimento che se rispondessi al messaggio mi ritroverei di nuovo ad essere offesa. Così come sarò bollata come stronza insensibile perchè non ho risposto alla richiesta di perdono.

Io comunque la mia decisione l’ho presa e il messaggio verrà cancellato senza possiblità di risposta. 🙂

MA SECONDO VOI DOVREI RISPONDERE?

MA VOI QUANDO CHIUDETE UNA PORTA E’ PER SEMPRE OPPURE CONCEDETE ANCHE QUALCHE ALTRA POSSIBLITA’?

 

Annunci

10 pensieri su “CHI NON MUORE SI RILEGGE

  1. Io risponderei, ci sono mille modi per chiudere una porta e quello senza pesi sullo stomaco secondo me è il migliore. Soprattutto per chi sta nella posizione di perdonare.
    Se poi si riapre nessuno lo può sapere, cerco sempre di agire su ciò che mi sento di fare nel momento ed è il consiglio che darei a te ora. Fai quello che ti senti senza pensarci troppo, tanto fra 10 anni secondo te avrà un peso questa cosa? 😉

    1. a dire il vero non credo proprio avrà mai peso.Quando ho deciso di chiudere ho chiuso. Poi a volte la porta rimane socchiusa magari ma in questo caso non me ne importa niente. Credo sia anche perchè non ci siamo conosciuti abbastanza o comunque ho conosciuto solo cose per cui non vale la pena rispondere!!!

  2. Io non ci riesco, per me non è mai per sempre. Forse sono troppo buono, non lo so.
    Sta di fatto che, se non mi fossi comportato così, avrei perso il mio migliore amico.
    Ok, non è lo stesso, ma mi comporto così con tutti!
    La questione è capire se ne vale la pena.

  3. Dipende…

    Dipende dalle situazioni, dalle persone e dal male che ti recano!

    Avevo un amico, davvero un fratello, ma sinceramente ha fatto una cosa che non mi aspettavo nemmeno lontanamente e più che una porta ho abbassato una serranda e saldato i cardini.

    PS: controlla il link del post a cui ti riferivi, in http mancano i 2 punti ovvero http:// 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...