QUALCHE FANTASTICA AVVENTURA

2014.

Sono felice. Felice che finalmente sia arrivato questo nuovo anno. Che sia il 2014, 2015, 2020 va bene uguale. L’importante per me in questo caso è che sia un nuovo anno. Non so bene per quale motivo ma cambiare anno in qualche modo riesce anche a darmi la forza di voltare pagina, di cambiare, di apportare quella modifica che so che ci vuole ma che non riesco ad effettuare perché la mente non vuole. O forse è il cuore.

Comunque ho cambiato. Un po’ come l’anno scorso. Guardavo i fuochi che illuminavamo il castello della mia città e l’angelo dorato sulla cima di esso e pensavo che finalmente le cose erano tutte diverse. Ed in qualche modo, non chiedetemi perché, le cose sono cambiate. E’ un cambiamento interiore. Come se finisse un’era e ne iniziasse un’altra. Questa volta a fatica, lo ammetto.

Sembra strano eppure faccio più fatica a dimenticare qualcuno con cui alla fine non ho condiviso nulla che non qualcuno con cui ho vissuto per 9 mesi qualcosa. Fa male. Ma non credo sia neanche una questione di sentimento non corrisposto forse è più una questione di orgoglio e di incomprensione. Ed è tutta questa nebbia che mi ha portato a perdermi da qualche parte, in qualche posto che non conosco. Ma la nebbia si sta diradando. Ho imparato che a volte non esiste un perché. Ed è un insegnamento difficile da accogliere da una che ama analizzare tutto. Io, così razionale eppure così istintiva.

Comunque l’anno è iniziato senza troppi buoni propositi ma con qualche programma che non vedo l’ora di realizzare come ad esempio 4 giorni in montagna con i miei compagni di avventure greche.

Un viaggio, anzi il viaggio che ancora però non svelo perché è solo un sogno (uno dei tanti) che sto cercando di realizzare.

In questi giorni ho pensato davvero molto. Ho pensato a me stessa. Ho pensato alle persone a cui voglio bene. Di solito faccio così. Quando le persone, la situazioni mi destabilizza io penso. (ok, di solito penso anche normalmente facciamo che penso più del solito). Ho pensato alla persona che sono. Alle cose che fatto. Alle esperienze che ho vissuto.

Il mio primo viaggio? Avevo 12 anni. Ho preso l’aereo senza mamma e papà (c’era chi mi è venuto a prendere però non è che mi hanno lasciata andare a zonzo a 12anni)  direzione Londra per uno stage alla Royal Academy of Dancing. Mi ricordo ancora quell’istante in cui, nel cuore di Londra, ho realizzato dov’ero esattamente. Il mio sogno. Ancora adesso io adoro Londra. Ma è da quando avevo 12 anni che non ci ho messo più piede. E mi piacerebbe tornarci. Ed ero libera. Ero felice. Ero senza alcuna paura.

La mia prima vera paura? probabilmente quel famoso esame che diceva positiva epatite C. E ho affrontato cure. Medici. Avvocati. Diagnosi. Scetticismo. Paura. Tristezza. Dolore. Ho imparato che possiamo avere tutto ma senza la salute non siano niente. E ora sono negativa. E sono libera. E sono felice.

Mi sono guardata un po’ indietro. Un bilancio lungo. Un bilancio utile. Mi sono guardata attorno e ho realizzato che non sono affatto sola.

Sola. Credo sia stato questo a destabilizzarmi un po’. La paura di rimanere sola. Quando qualcuno si interessa a te e poi cambia idea (la storia della mia vita praticamente) non riesco a comprendere. E ho iniziato a vacillare. Ho iniziato a pensare che forse quella sbagliata sono io. Sono io quella che non va bene. Probabilmente è stato questo. Eppure io non sono sola. Ho degli Amici, delle persone che mi vogliono bene. Non sono perfetta ma perché pensare di essere sbagliata a priori quando magari eri semplicemente sbagliata per loro? O loro non erano adatti a te.

Non ci sono buoni propositi se non quello di ricordarmi un po’ più spesso e di far entrare in questo cervello testardo il concetto che io sono in grado di cadere e rialzarmi. L’ho già fatto. Ho visto di peggio. E probabilmente ne vedrò ancora. Ma questo era solo un fuoco. Una bruciatura lieve. basta un po’ d’acqua.

Ricordarmi che non sono sola.

Ricordarmi che ci sono un sacco di cose che posso, voglio, devo fare ancora. E che per farlo non hai bisogno di un Lui.

Basto io. E qualche Amico che abbia voglia di vivere qualche fantastica avventura con me!!!

images

Annunci

46 pensieri su “QUALCHE FANTASTICA AVVENTURA

      1. Mi auguro ci sia dentro di te, quello che serve per il 2014, la fiducia, dico, in te stessa, perché non ti manca proprio niente…

  1. “Ho imparato che a volte non esiste un perché. ” Temo di sì. Ed è abbastanza seccante per chi abituato a sminuzzare tutto scoprire che non c’è un fico secco da sminuzzare.
    “Ho imparato che possiamo avere tutto ma senza la salute non siano niente”. Diciamo che senza la salute è tutto più difficile e pesante e molte cose diventano irrilevanti. Ciò nonostante mia madre è più forte di me e quindi qualcosa non mi torna.
    “E che per farlo non hai bisogno di un Lui.” Sacrosanta verità!
    Ecco. Ho pontificato, me ne posso pure andare. Ma non senza un buon anno! 😀

      1. Vorrei riuscire a batterlo, una buona volta! E’ che è più giovane, più alto e più magro di me: è ovvio che sia più veloce!
        Comunque, se tu glielo cancellassi, se la prenderebbe solo con me. Sono sicura.

    1. PontifexTilla rimani sempre il mio mito! 🙂

      Soprattutto per quanto riguarda la sacrosanta verità! è che a volte me lo dimentico(male, malissimo).

      Augurissimi anche a te! 🙂

      ….chissà che non ci si veda a Roma! 🙂

      1. Magari! Mi piacerebbe tantissimo!
        Se mai ti capitasse di dimenticarti che non serve un lui, ma che ci sono anche le lei, i loro, gli It e sé stessi (una folla) sarò pronta a ricordartelo!

  2. Io!
    Io!
    Io voglio vivere avventure con Chicca!!
    Ioooo!!
    Dove devo firmare!?

    Tesoro, quest’anno sarà stupendo, me lo sento.
    Ma ci pensi a quanto sei cambiata? A quanto siamo cambiate nel giro di dodici mesi?
    Cioè, dodici mesi non sono nulla. Se ne volano via, e tu la sera vai a dormire in un modo, e la mattina sei un’anticchietta diversa.
    La cosa bella è che tu diventi sempre meglio, amica mia

    E mentre scrivo mi è riapparsa alla mente la scena di me e te che camminiamo per Roma raccontandoci un po’ di vita ❤

    Ti auguro il meglio, con tutto il cuore.

    1. Cara Nana, quello che ho dovuto affrontare io quest’anno in confronto a quello che hai passato tu sono gocce di pioggia primaverile. Il 2013 è stato bastardo ed il 2014 è in grosso grosso debito con te.

      Prepara le valigie che non vedo l’ora di vivere qualche avventura insieme ed a tal proposito potremmo iniziare così: http://ritroviamoci.wordpress.com/

      Verrei anche in capo al mondo pur di stritolarti di nuovo!!!!! 🙂

      Auguri super ricambiati di tutto cuore Amica mia!

      Ps: quel taglio di capelli ti sta benissimooooooo

    1. Vero? dicevo anche a Tilla prima che quella è una bella frase anche perché io ho vissuto fondamentalmente per 30 anni senza un Lui (storielle ma niente di chè) quindi ci sono abituata eppure ogni tanto mi dimentico questa verità!

      Ma poi rinsavisco eh! 🙂

      1. dall’inizio tipo: era calda mattina quando dalla tana in una foresta all’improvviso sbucarono due orecchiette piccole, marroni e pelose seguite da due occhi neri e vivaci e da un naso sempre pronto a fiutare qualcosa di buono da mettere nella pancia…..

      2. Orso non capisci…eri appena nato….sbucato dalla tana a cercare il tuo primo miele….gnam gnam…

        solo che appena sei uscito dalla tana e con il naso hai sentito un alveare ghiotto ghiotto, il rumore lontano di uno sparo di fucile ti ha fatto immediatamente tornare nella tana ruzzolando.

      3. ruzzolando ruzzolando Orsetto arriva fino sui piedi di mamma Orsa che lo guarda e sorridere e con il muso lo spinge fuori verso l’uscita a scoprire il mondo.

        No, non ci voglio andare fuori. Ci sono i cacciatori.
        Lo so Orsetto mio ma non esiste un mondo senza pericoli, è la vita. Devi trovare il coraggio ed uscire allo scoperto. Devi imparare a stare attento. Ad usare il naso non solo per fiutare il cibo ma anche per fiutare i pericoli – disse mamma Orsa

        e lo posso usare anche per fiutare le Orsette? – chiese il piccolo Orso.

  3. Vedi, noi donne abbiamo la brutta abitudine di pensare che senza un lui non si sta bene, invece, spesso e volentieri è il contrario, a meno che non si riesca a trovare il grande amore, ma non è facile, anzi tutt’altro 😉
    Ti auguro uno splendido 2014 e quel viaggio meraviglioso che desideri tanto. Un paio d’anni fa ho potuto fare uno dei viaggi che desideravo tanto, sono stata 10 giorni a New York, Washington e Cascate del Niagara, un viaggio organizzato da mio marito ed io. È stato bellissimo, non sarei più ritornata. New York è spettacolare, appena puoi vacci, non te ne pentirai.
    Ciao un bacio e ancora buon anno 😘
    Marta

    1. Mi hai letto nel pensiero perché vorrei proprio andare da quelle parti! Non tutti i posti che hai detto ma sicuramente New York. Mi ci sto impegnando ( intanto per mettere via i soldini) e poi dovrò trovare un compagno/a di viaggio…io ci provo!!!!per i consigli di viaggio allora adesso so a chi chiedere!;)

      Io sono sempre stata abituata a pensare che da sola Sto bene e sono in grado di fare quello che voglio…e adesso Sto ricominciando ad assaporare quel concetto…. Anche i momenti un po’ così aiutano a capire meglio certe cose ( tipo nel mio caso aver trovato uno che è fidanzato che fa il gallo mi fa capire che è meglio essere sole che male accompagnate)!!!;)

    1. Io sono in viaggio continuo mentalmente. A proposito di viaggi e di fotografia mi hanno detto che è molto carino il film i sogni segreti di walter mitty(non l’ho visto, non chiedermi perchè ma mi è venuto in mente questo collegamento qui)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...