SE ESISTE UNA RISPOSTA

Perchè è così difficile lasciare andare certe persone?

Annunci

62 pensieri su “SE ESISTE UNA RISPOSTA

      1. Il fatto è che a volte a livello razionale sappiamo che è meglio lasciar perdere, lasciare andare una persona e dimenticarsene ma il cuore nn lo accetta, c’è una parte che più o meno consapevolmente crede che le cose cambieranno e andrà tutto bene.

      2. Che a volte ci sia discrepanza fra quello che dice la testa ed il cuore ok, d’accordissimo. Nel mio caso non è una questione di sperare che le cose cambino. Non so manco io cos’è.

      1. In realtà se ci penso bene la fatica c’è stata. C’è sempre. La domanda nasce proprio dal fatto che non capisco però perchè debba essere così difficile almeno all’inizio.

  1. Perché siamo fondamentalmente possessivi e leggermente egoisti. E allora è difficile lasciar andare qualcosa, dalle caramelle alle persone. Non son sullo stesso piano, ma diciamo che il principio inconscio ci può stare.
    Ma io sono odioso, perciò non faccio testo.

    1. Come ragionamento ci può stare anche perchè in questo caso calza a pennello il principio che più una caramella ti piace più fai fatica a smettere di masticare!

      No, infatti, tu cattivo sei!

      1. Feroce fa molto Spartacus ovvero figo. No, tu sei cattivo e basta.

        Ma è profondissimo infatti adesso ho voglia di mangiare un kinder cioccolato e mica riesco a farne a meno. Ahahaha

      2. In pratica, in una frase, mi hai dato del cattivo e del brutto. Ed una delle due, il brutto, è PALESEMENTE falsa.

        La voglia di Kinder Cioccolato era il messaggio subliminale che avevo inserito nel mio commento ahahaha

      3. Vedo solo una croce nera non ho elementi che dicano il contrario e visto che una persona cattiva è brutta persona allora sei brutto! ahahaha

        Me lo sono appena mangiato! buono!

      4. Impossibile. Tutti sanno che sono bello. Forse non particolarmente intelligente ma bello. Non particolarmente sveglio, ma bello. cattivo, ma bello! ahahahahahahah

      1. Se devo pensare a come mi vengono in mente per prima cosa le Alici di Menaica.

        Poi non so per quale strana associazione mentale quando hai parlato di impigliare ho pensato a Medusa.

      2. Mi hai fatto venire fame.

        Visto che il tuo blog mi odia e non mi vuole notificare i commenti (o forse si è stufato) Intendevo quello lego ma se vuoi facciamo uno scambio equo: tu mi regali quello vero io quello finto.

        Buoni i frullati io però di solito con il frullatore ci faccio il pesto, mai pensato ai frullati.

      3. Il mio blog odia un po’ tutti da quel punto di vista ma ti assicuro che le notifiche prima o poi arrivano.
        Il pulmino Lego costa quanto quello vero!
        Il frullatore serve per i frullati. Ci puoi anche miscelare i cocktail ma serve per i frullati.

      4. Sì, ma con quello vero che mi regalerai potrò andare in giro per il mondo cosa che non si può fare con quello lego. Quello lego lo puoi portare in giro per il mondo.
        Miscelare i cocktail nel frullatore? ma che cocktail prepari?

  2. Và che compaio riapparendo dall’ombra per poi tosto scomparire nuovamente, perchè la tua domanda me la sono posta anche io, ma in altro senso.
    Solo che per risponderti in maniera più chiara e mirata avrei bisogno di sapere qualcosa sulla persona, per focalizzare la situazione.
    E’ una persona che ti ha fatto stare bene ed è scomparsa per…? Una persona che ti ha fatto stare male deludendoti? Una persona che avresti “voluto” e non hai avuto? Una persona cara che non c’è più? Una persona che non ti ha fornito una spiegazione adeguata (o te ne ha fornita una che a te non piace) per un certo comportamento?
    Per ogni situazione c’è un diverso motivo, quasi sempre ricollegabile in via esclusiva al proprio io.

      1. Il concetto di fine presuppone ci sia un inizio. A me pare di non aver mai iniziato nulla. Solo a rovinarmi il fegato. Comunque in generale concordo con te!

      2. Uhm. Allora mi viene in mente l’incapacità di accettare la fine di una illusione e soprattutto il non voler accettare la propria impotenza nel modificare gli eventi.
        Oppure: mancanza di adeguata autostima e tendenza a vedere nell’altro colui che giustamente ti rifiuta.
        Oppure: noia del quotidiano e ricerca di un’emozione che, persino nel suo aspetto negativo, sia “riempitiva” di un certo vuoto.
        Và che psicologia spicciola spicciola.

  3. A saperlo!
    Ipotizzo? Non riusciamo razionalmente a pensare come si possa vivere senza qualcuno che c’era, o meglio, non ci ricordiamo come si fa! Rientra nella quotidianità, e poi? Magari è più la paura del cambiamento che altro.
    Oppure che siamo sceme, ma questa non è un’ipotesi! 😛

      1. Credo sia uguale, perché nella tua quotidianità c’era il pensiero rivolto a quella persona, una filmografia mentale di dimensioni bibliche!

  4. Credo che a volte sia una questione di necessità, di timore di perdere un certo tipo di equilibrio. ..come dire: per quanto la corda a cui mi reggo sia sporca o corta o sottile la paura del vuoto non me la fará lasciare.
    Un abbraccio

  5. Io penso che in tanti casi non dobbiamo “lasciarle andare”, ma accettare che se ne siano andate. Le persone possono allontanarsi in tanti i modi e ora che ce ne accorgiamo, di solito, è troppo tardi.
    In altri casi lasciarle andare è meno faticoso, perché non c’è il peso dell’abbandono. Al limite potrebbe esserci il senso di colpa, ma il senso di colpa passa più in fretta, ci si dimentica del male che abbiamo inferto all’altro, dopo un po’.
    Il senso di abbandono, al contrario, scava l’anima.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...