ALLA FINE

Non avevo molta voglia di scrivere perchè non avevo molto da scrivere.

Dicono che i post più sentiti sono quelli che scrivi quando i tempi non sono i migliori.

Forse è vero. Eppure preferisco le cazzate, diciamolo. Le preferisco come preferisco un sorriso a delle lacrime. Anche se ho scoperto che le lacrime fanno bene. Fino ad un certo punto.

Ho scoperto anche anzi, ho avuto solo la conferma, che quando sto male non mi piace interagire. Mi conforta sapere che le persone che mi vogliono bene ci sono ma tendenzialmente non ho voglia di parlare. Soprattutto quando non c’è un cazzo da dire. Però vi leggo. Mi piace leggervi.

Non è proprio vero che voglio qualcuno che mi dica cosa fare perchè io ho sempre fatto di testa mia. Ascolto i consigli e poi li elaboro ma alla fine faccio quello che mi fa stare bene perchè quello che mi fa stare bene porta sempre ad una nuova pagina bianca da scrivere. A volte quello che fa stare bene non è bene ma alla fine tutto fa bene. O va bene?

Sono contorta lo so.

Possiamo esprimere qualsiasi punto di vista ma alla fine il cambiamento può nascere solo dalla decisione che prende vita dentro di noi. E anche se qualcuno potrebbe avertela suggerita non è mai la stessa azione. Perchè i tempi sono diversi, i modi sono diversi. Vale solo una cosa: tutto passa. Sempre.

Cancella tutto, dimentica, lascia perdere. Mi viene da ridere. Io non ho mai lasciato perdere. Io trasformo. Io evolvo.

Ho già tutto nelle mie mani.

Come ti senti? Boh.Ogni giorno è un giorno diverso. Oggi bene, ieri benino. Male, meglio.

Come ti senti? Viva.

Insomma, magari domani sarà diverso però ho deciso che mi sono rotta le palle di pensare cosa fare e cosa non fare. Io ho deciso che mi lascerò trasportare dagli eventi e fanculo a chi dice cosa sarebbe meglio o non meglio fare. Fanculo a me e al “so che cosa dovrei fare”. Sì, forse lo so. Forse no. Ma alla fine siamo davvero sicuri che in certi casi non sia meglio non programmare e lasciarsi andare?

Le cose vanno come devono andare.

E’ questo questo l’ostacolo che non risco ad affrontare: Le cose vanno come devono andare e tu non le puoi sempre controllare. Ma puoi cambiare il tuo modo di affrontare la cosa.

Mollare.

Molla.

E fanculo.

Annunci

35 pensieri su “ALLA FINE

  1. Mia madre diceva che mi chiedevo a riccio.. eppero che le cose alla fine vadano tanto per nn mi piace con i miei tempi ho sempre reagito e magari nn bene.
    sheraccaldataemalandataohiohi

  2. Mi piace un sacco la determinazione degli ultimi post! Le idee migliori poi vengono fondamentalmente da qualche scelta improvvisa o lampo di genio che solo una persona può sentire di fare nel suo profondo, senza aspettare gli altri; quantunque io rispetti e non prevarichi affatto le altre persone, anche io sono come te che alla fine poi faccio sempre di testa mia (anche se questo non sempre è un bene, perché è vuota!). Pure io poi ultimamente non scrivo, preferisco di gran lunga leggere e interagire (al che mi viene da chiedermi: ma se nessuno scrivesse più con chi potremmo parlare?!?)

    1. Voglio troppo bene a questo blog ed alle persone che mi commentano per non scrivere più quindi poi torno sempre a casa. Però ho avuto bisogno di staccare un momento e riflettere e stare da sola. Credo sia dovuto anche al motivo che ho citato nel post ovvero che poi faccio sempre di testa mia quindi almeno all’inizio, a caldo, preferisco stare nel mio ed evitare di dovermi “scontrare” con qualcuno.

      Scrivere non deve essere una forzatura quindi se non vuoi farlo non farlo. Questo post è proprio un inno al faccio un po’ come mi pare e non per forza deve essere qualcosa di sbagliato. Ci vuole anche questo ogni tanto!e vale per tutti!

      ps: ma non diciamo stupidaggini non hai affatto la testa vuota!!!!!

  3. Bentornata! Pensavo anche io che i post più intensi si scrivessero nei momenti peggiori ma ho scoperto che non è vero. I post migliori non esistono perché tutti formano un enorme post che è la nostra storia e più intensa di quella non ci può essere niente.
    Ecco, ho detto la mia cazzata.

  4. E’ vero. Non possiamo controllare tutto, ma possiamo almeno controllare come rapportarsi a questo tutto. E quando lo scopri stai subito meglio. Sì, è molto liberante questa cosa. davvero molto.

  5. leparoledinessuno

    E’ vero quello che dici. Sacrosanto ! Anche io alla fine faccio della mia Vita quello che decido con me stesso. Ma c’è un particolare.
    Anche se sono inverso, e odio tutti, una parola, un sorriso, una qualche forma di umanità, fa bene.
    Te lo posso assicurare.
    Invece viaggiare sempre solo indurisce, e non capisco il perché.
    So perfettamente che la strada la traccio io, ma a me manca molto l’interazione umana.
    Sarò anche un orso, ma faccio mie le tenerezze e le parole delle persone che ho vicino.
    Aiutano molto.

  6. I consigli te li da chi ci tiene a te, perché pensa che potrebbero farti stare bene.
    Ma, alla fine, la persona che tiene più a te stessa sei tu e quello che ti fa stare bene (anche se obiettivamente sbagliato) lo sai solo tu e nessun altro…
    Segui la strada che ti senti e non è detto che, prima o poi, non sarai tu a stancarti di quella strada e a sceglierne un’altra.
    Le cose vanno come devono andare e tu non ci puoi fare niente.
    Ma, a volte, anche tu puoi decidere di andare (via) e le cose non ci possono fare niente. 😉
    Un bacione,
    buona domenica!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...