SE DIMENTICASSI LE PERSONE COME DIMENTICO GLI OMBRELLI IN GIRO

Tutto ha un inizio e tutto ha una fine.

La vita, le relazioni, le storie.

Certo che a volte non mi dispiacerebbe affatto riuscire a dimenticare le persone come dimentico gli ombrelli in giro.

Mi prendo la pioggia ma tanto prima o poi esce il sole!

imagesCANKSDJN

Annunci

70 pensieri su “SE DIMENTICASSI LE PERSONE COME DIMENTICO GLI OMBRELLI IN GIRO

      1. Dipende sì, dal tempo. Credo sia difficile dare un colpo di spugna, in qualsiasi caso, sia che con quella persona ci fosse un rapporto particolare, sia che con quella persona ci sono stati attriti che hanno portato dolore. Anzi, a maggior ragione a volte può essere più difficile dimenticare inimicizie, credo, se resta una non sopita voglia di rivalsa, vendetta e quant’altro. Non credo a chi si fa scivolare facilmente tutto addosso e riesce a dare una passata di cimosa su sé stesso

      2. Non ci credo nemmeno io anche se credo esistano certe persone però. Magari sono rare eppure c’è chi riesce a vivere i rapporti con “leggerezza” ed a volte le invidio eccome magari solo un pochino perchè poi sono fondamentalmente convinta che non sia davvero vita. L’uomo è animale sociale quello che ci rende (o almeno mi) rende viva è proprio interagire con gli altri e noi che siamo blogger forse lo capiamo ancora di più.

    1. Mai avuto una persona??? ahahahah scherzo!

      Che memoria che avete gente! io sì, qualche ombrello l’ho dimenticato. Dimenticherei pure qualche persona. Non tutte ma alcune sì. Non credo che tutti abbiamo davvero qualcosa insegnare. Alcune esperienze sono inutili (poche pochissime ma ci sono anche quelle)

      1. Intendevo dire che, se le persone non le hai, non le perdi. Mi riferivo proprio a quelle persone che non vale nemmeno la pena di avere.

      2. Io sono d’accordo con te solo che non sempre è facile capire e rendersi conto di quello che davvero vale la pena avere o meno.O di quello che davvero hai. Le persone sembrano in un modo e poi si rivelano altro oppure siamo noi che le vediamo per quello che non sono e perdiamo in senso della realtà.

        Il punto è che in certi casi siamo talmente presi che non riusciamo a razionalizzare….per questo dico che mi piacerebbe dimenticarle con la stessa leggerezza con cui dimentico un ombrello.

      3. E’ vero Fede, stavo banalizzando. Hai assolutamente ragione. Vale anche con le persone come con gli ombrelli e le cose: a volte non sai nemmeno se le hai ancora o se funzionano, se ti possono essere utili. L’esperienza però dovrebbe insegnare. Forse.

      4. Ma io tendo a ricadere più o meno sempre lì. Per quello so che poi arriva il momento in cui le persone le metti da parte (che alla fine non le dimentichi) però effettivamente bisognerebbe evolvere!

  1. Penso che la mia città (o, almeno, due città vicine) sono piene di miei ombrelli lasciati e dimenticati. Rotti, nuovi, usati, perfettamente funzionanti… non c’è discriminante. Solo dimenticanza. In compenso con le persone è diverso: si dimenticano (o, almeno, si cancellano dai ricordi quotidiani) ma solo nella routine… rimangono come in “background”; come quei programmini molesti e fastidiosi che rallentano il PC ma tu non ne sei a conoscenza. Loro girano a tua insaputa, nel momento in cui le congiunture sono propizie, ecco che il ricordo salta fuori.

    1. Che bello scrivere un post e ricevere tutti questi commenti. Un po’ mi ero dimenticata di quando fosse bello questo mondo con i casini che ho avuto.

      ciao Zeussssssssss! ti odio ancora lo sai?! ahahahah come stai?

      sì, in effetti a pensarci bene più o meno sono tutte lì nella memoria. Alcune le devi richiamre tu alla mente ed altre invece arrivano di sorpresa. Però quello che intendevo era soprattutto riuscire a dimenticarle o far sì che diventino un pensiero in Background senza troppi pensieri e rimpianti e rimorsi. Insomma, come quando dimentico un ombrello, mi dispiace per 10 minuti, 20, un giorno ma poi passa e provo alcun malessere. Ecco!

      1. Ah, non dirlo a me (per i casini)… ma comunque sia… eccoti qua Hara! E sì, sono sempre quel concentrato di bellezza e simpatia per cui tu… NON mi odi.
        Te l’ho già detto, lo sanno anche i muri (cioè FB, Twitter etc etc… ma soprattutto Worpress) che non mi odi….!!!
        Come sto? Ad una settimana dalle ferie 😉

        Sì sì, infatti il programmino è fastidioso quando lo scopri, se no non te ne accorgi. Il cervello non dimentica, al massimo oscura, fa finta di niente… poi basta qualcosa e tutta la “cartella/faldone/directory” con le info della persona saltano fuori come i grilli!! ahahaha.
        Ah, 10-20 minuti addirittura.. io lo perdo (me ne accorgo in media il giorno dopo… ), tiro un *cough cough* e tutto passa ahahaha.

      2. cattivo proprio! ad una settimana dalle ferie? e lo dici così??? io devo resistere ancora due settimane! vedi, brutto e cattivo! 😛

        il giorno dopo? eri affezionato a quegli ombrelli vedo! aahahahah

      3. Io sono una bella persona ma cattivo come il Demonio! 😀 ti capisco sai? Solo che sto arrivando al punto di non ritorno, sono le mie uniche ferie da 7/8 mesi a sta parte 😛

        Sì, mi accorgo leggermente in ritardo delle cose… ma mi prendo quelli tascabili e poi viene il sole, non è colpa mia!!! 😀

      4. ah sì? e si può dire dove o devo venire a torturarti per saperlo??? 🙂

        si beh, pure le mie ultime ferie decenti sono state un anno fa….ma almeno ogni tanto un giorno di respiro capita!

      5. No no, si può sapere… tanto so che mi stai tracciando i movimenti con il GPS (ahaha): Monaco.
        Una mia meta prediletta.

        Te vai via? 🙂

        Sì, ok, un paio d’ore capitano anche a me… ehehe

  2. In realtà le persone dimenticano le altre persone molto più facilmente di quello che dicono, tendono a non dimenticare solo quelle per le quali provano qualcosa o dalle quali devono prendere, ma in fondo è solo una questione di interesse. Nulla di nobile… la solita faccenda umana mascherata di finto buonismo e falso sentimentalismo che alla fine, diciamolo, risulta pure piuttosto patetica.

  3. Conosco un pò di gente che riesce a rimanere distaccata in ogni tipo di rapporto: amici, ragazzi/e, parenti, e li invidio davvero tanto: per loro non sono importanti le persone con cui fano qualcosa di bello ma quel qualcosa di bello che fanno.
    Io non riesco a dimenticare le persone, nel bene e nel male.
    A dire il vero non dimentico nemmeno gli ombrelli, ma li rompo.
    Ecco vorrei poter rompere certe relazioni come rompo gli ombrelli! XD

    1. Anche io a volte invidio quelle persone però poi penso che alla fine non abbiano davvero molto. E’ vero che se non ti esponi soffri di meno va è vero anche che quando invece apri il tuo cuore riesci ad avere in cambio molte volte più di quello che dai e ne vale davvero la pena. Non sempre ma accade. Diciamo che sarebbe più facile in certe situazioni non rimanere coinvolti…però Ali, in fondo in fondo, siamo sicuri che esistano davvero persone che non si lasciano coinvolgere?

      Per la frase finale concordo pienamente! quello sarebbe il massimo! 🙂

  4. Io mi affeziono sempre alle persone. Ho solo un paio di amici. Gli altri li ho persi per strada, nel senso che mi hanno allontanato , a causa del mio caratteraccio, li ho definitivamente eliminati ma solo perché non potevo trattenerli. Ho un pessimo rapporto con gli addii di qualsiasi natura essi siano. Per me dopo una storia bisognerebbe sempre rimanere amici . Non è pensabile avere avuto una relazione e poi fingere di non essersi mai conosciuti.
    Ti abbraccio.
    Mariagrazia

    1. Caratteraccio? tu? davvero? non avrei mai detto! Mah, sulla questione del rimanere amici dopo una storia io sarei anche d’accordo con te solo che non ci riesco sempre nel senso che all’inizio mi viene facile ma perchè fondamentalmente sono ancora coinvolta poi svolto. E non lo faccio per cattiveria ma proprio non riesco più ad essere coinvolta quindi più che altro tendo a farmi i fatti miei ma se mi cercano rispondo.

      un abbraccio a te!

  5. Post sintetico, ma molto efficace e bello!
    Io sono piuttosto distratto in generale e ho dimenticato consciamente un mucchio di persone (di più o meno valore) negli anni passati lasciandole andare e lasciandomi andare al mio destino alla “cazzo di cane”, ammetto che ora un pochino me ne spiace perché è sempre meglio avere una persona in più che uno in meno! In questo caso penso che credere di non aver bisogno dell’ombrello assuma una tendenza masochistica deleteria, a cui però non posso dare torto fino in fondo, perché dopotutto quel che resta veramente della vita siamo noi e le persone che ci vogliono bene.
    Le persone che non valgono invece vanno dimenticate in fretta e spesso sono quelle che ci portiamo maggiormente dietro nella memoria, ma è un perseverare che equivale ad un errore, a fronte del quale il tuo post non fa una piega!

    1. Forse se le hai dimenticate è perchè non erano davvero di tuo interesse. In fondo dimentichiamo cose cui magari non teniamo più di tanto…potrebbe valere anche con le persone.

      “Le persone che non valgono invece vanno dimenticate in fretta e spesso sono quelle che ci portiamo maggiormente dietro nella memoria”…concordo e ancora mi domandi chissà perchè se razionalmente lo capiamo poi non riusciamo a metterlo in prtaica?! mah

  6. Gli ombrelli nemmeno li uso più, tanto con me non resistono più di un temporale. Le persone, ecco quelle sono tutta un’altra storia, nel bene o nel male non vorrei dimenticarle mai. Se sono quello che sono lo devo anche e in gran parte a loro, anche se non mi hanno fatto del bene, anche se si sono dimenticare di me come un ombrello perso.

  7. Penso che dimenticare le persone sia impossibile.
    Sbiadiscono, questo sì. Dopo un po’ magari non ti ricordi più il sorriso, o il modo di parlare, come gesticolava.. si annebbia un po’ tutto insomma.
    Ma sono le sensazioni a legarci ad esse, credo sia per questo che non possiamo mollarle in un portaombrelli a caso, o sull’autobus, sul treno, … Non so nemmeno se lo vorrei davvero 🙂

    1. dimenticare qualcuno concordo, credo sia impossibile. Anche l’ombrello dimenticato potrebbe saltare alla mehte se ci pensi. Però in effetti è un ricordo sbiadito.

      Mah, io qualcuna la dimenticherei volentieri…o almeno la vorrei rendere un ricordo sbiadito, per quanto possa avermi insegnato qualcosa nel bene e nel male non credo sarebbe una grande perdita. 🙂

  8. Anche a me piacerebbe tanto riuscire a dimenticare certe persone con la stessa facilità con cui perdo gli ombrelli…
    Anche perché la pioggia si asciuga, i sentimenti no… 😦
    Bacione!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...