ROMPI BOLLE!

Ecco. Ci sono. Mica si chiama le ragioni di una svitata per niente. Non ho mica scritto che sono lunatica e folle per niente. L’ho scritto perchè lunatica lo sono. Un po’. Folle?Dipende. Che cos’è la follia?Quando è troppa?Quando diventa pericolosa?Sono sempre stufa. Ma adesso scrivo pensando. Anche prima pensavo. Ma ero meno razionale. Più istintiva. Mi stavo sfogando. Non perchè ci sia un motivo particolare, qualcuno in particolare che meriti i miei sfoghi. Solo io. Sono solo io. Sono io che permetto che le cose a volte mi tocchino. Sono io che penso a cose che vorrei ma che non arrivano e allora mi innervosisco. Sono io che mi do fastidio da sola per come a volte sono così stupida. Stupida perchè non si può essere così caratterialmente scostante. Sono io che mi do fastidio perchè so che non dovrei scrivere certe cose. Che poi sembro triste. E siamo sempre lì. Come un cane che si morde la coda. Io non voglio che voi pensiate che io stia male. Io non voglio che voi pensiate che sono una palla perchè se leggessi un post così direi pure io che palle questa. Ma è il mio blog. Sono io che me le cerco. Io che metto il muso solo per vedere cosa succede. La gente se ne accorge se sei triste?e se se ne accorge cosa fa?fa finta di niente?Tu cosa faresti se vedessi qualcuno triste?lo faresti ridere?o faresti finta di niente?Voi fate mai finta di essere felici quando in realtà non lo siete?Qualcuno se ne accorge?dipende da quanto legame c’è fra le persone?Solo chi ti conosce realmente capisce?e forse ti consola?Basta così poco in fondo. Meglio lasciare in pace le persone, riflettere, nel loro mondo o meglio invece farle sfogare?Domani è venerdì. Domani finisce la settimana. Domani sera torno ad essere la solita Federica che scrive post simpatici, che dice cazzate, che ride perchè vuole ridere, che fa sorridere, che non si fa sempre mille domande. Senza dubbi. Senza prove. Senza tutto ciò. Domani. Per stasera, fatemi un favore. Se pensate che io abbia rotto i maroni, non ditelo. Sappiate però che vi do ragione!A volte veramente mi rendo conto che sfioro il famoso carattere di merda.
Che cos’è un carattere di merda?

Avere presente quelle persone che si lamentano sempre?Quelle che non gli va mai bene niente. Quelle che non vedono mai il bicchiere mezzo pieno ma che per loro anche se il bicchiere è mezzo piendo non va bene. E’ solo una coincidenza. O forse neanche quella. Sei tu che hai le allucinazioni. Non sono loro che sbagliano, sei tu che non capisci niente. Che fanno battute una, due, tre, 10, venti, 1000 volte.Sempre quelle. Che cadono e ricadono sempre su quella battuta lì. Che se hai riso la prima volta allora è divertente e allora continuiamo…che non pensano di essere pesanti. Che non pensano di poter essere maleducati. Quelli che hanno sempre ragione loro. Quelli che non si entusiasmano mai per niente. Che non piangono mai. Che se vanno a fare un viaggio non ti raccontano quanto sia stato bello, non ti mostrano le foto ma si lamentano perchè l’albergo era sporco e perchè hanno incontrato mille difficoltà. Sono quelli fissati, leggermente maniaci, che se si mettono in testa una cosa, anche la più idiota e non la ottengono continuano a rompere le palle finchè morte non ci separi.Quelli che stanno sempre a dieta, che non sono generosi, nè con se stessi, nè con la vita, nè tanto meno con gli altri. Quelli che calcolano tutto, dalle calorie, ai minuti impiegati per fare 442 metri.
Quelli che vedono solo se stessi è che per ottenere anche il minimo favore, probabilmente devi pagarli.
Quelli che hanno un carattere estremamente cinico, che non si entusiasmano mai di niente, che non riesconono a zompettare allegramente per le vie del centro perchè sono "troppo adulti"..who cares…
Quelli che hanno la vita organizzata dal momento in cui si svegliano a quello in cui andranno a dormire e se salta qualcosa del loro programma apriti cielo.
Quelli che controllano la temperatura prima di uscire di casa…voglio dire. " Cosa ti cambia se sono 14 o 15 gradi?", no veramente, lo voglio sapere!
Quelli che non vanno al cinema perchè hanno paura di prendere qualche malattia. Quelli che non rischiano mai.

Vi prego, se vedete che tutti i punti iniziano ad andarmi bene, Uccidetemi!Vi do la mia benedizione!!!

STUFA

SONO STUFA, SONO STUFA, SONO STUFA, SONO STUFA,SONO STUFA, SONO STUFA, SONO STUFA, SONO STUFA,SONO STUFA, SONO STUFA, SONO STUFA, SONO STUFA,SONO STUFA,SONO STUFA, SONO STUFA, SONO STUFA,SONO STUFA, SONO STUFA, SONO STUFA, SONO STUFA. 

Sono stufa di facebook che sono 20 minuti che sto provando a rispondere ad un commento e non ci riesco e mi secca. Sono stuta di facebook che sono 20 minuti che provo ad aprire una mail ma non ce la faccio. Se fosse veramente libro gli strapperei le pagine una ad una. 
Sono stufa di questa stanchezza che mi porto dietro. Sono stufa di avere la nausea ogni mattina. Sono stufa di dimagrire. Sono stufa di non dormire. Sono stufa di avere a che fare con persone maleducate. Sono stufa che la gente non mi capisca. Sono stufa che la gente pensi di aver capito come sono e invece poi alla fine i fatti dimostrino che non è così. Sono stufa delle altalene, dei giochi, della non costanza. Sono stufa di essere stufa. Sono stufa persino di essere felice. Sono stufa di chi ha paura di cosa pensano gli altri. Di chi si nasconde. 
Sono stufa di sorridere anche se non c’è niente per cui sorridere. Di far ridere. Di essere simpatica. Di essere così lunatica. Sono stufa di te, di te e anche di te. Sono stufa di quelli che mi danno consigli che poi non seguono. Sono stufa di questa settimana. Sono stufa di scrivere di essere stufa. Sono stufa perchè so che qualcuno si lamenterà perchè sono stufa. Sono stufa delle finte pacche sulla spalla. Sono stufa perchè io voglio un abbraccio vero. E non virtuale. Sono stufa perchè voglio affetto vero, sempre. E non con il contagocce o solo quando c’è il sole. Sono stufa di scrivere e di non riuscire a fermarmi. Sono stufa perchè so di essere pesante. Sono stufa di chi torna all’improvviso e dice cose che non hanno senso. Sono stufa di chi riappare dopo mesi di silenzi, di chi non c’è mai stato e adesso è così bravo a snocciolare consigli. A indorare la pillola. Sono stufa di chi parla a vanvera. Sono stufa di cercare di recuperare. Sono stufa di sollevare morali di gente che quando ho bisogno non solleva il mio. Sono stufa di fare da infermiera. Sono stufa di scrivere ancora che sono stufa che ho detto mille volte che sono stufa e che stufa che devo avervi fatto venire a forza di continuare con questa stufa!

…ok, mi sono quasi sfogata. Questa volta sono stufa. E ho deciso che non lo sono soltanto per voi 3 e mezzo. Per tutti gli altri aspetterete che passi!Sono stufa.

MANUALE DI ACCHIAPPO

Perchè se mi fossi ricordata di certe piccole sfumature magari le cose sarebbero andate diversamente…ma non è questo il punto. Il punto è non pensiamo al passato pensiamo al futuro!

Ho deciso di mettere nero su bianco le regole per i futuri acchiappi.
Mai andare con uomini che:

1. non si lavano
2. non si tagliano le unghie. Non me ne frega se sei un chitarrista, usi il plettro come tutti e tagli quello schifo
3. hanno i capelli più lunghi e più fichi dei tuoi (consiglio di appurare prima che sia un uomo)
4. ci mettono il doppio del tempo che impieghi tu a prepararsi (vedi sopra)
5. hanno dai 18 in giù
6. sono fighetti
7. non hanno interessi
8. hanno più freddo di te e soprattutto che hanno le mani fredde. "mani fredde cuore caldo" per quanto riguarda gli uomini non vale..mani fredde=sei un rettile
9. che si depilano. un uomo senza peli mi fa venire il complesso da ceretta
10. impegnati, anche se la storia è in crisi, anche se lei è lontana. Non mi rappresenta proprio niente. Esigo totale dedizione
11. a trent’anni stanno ancora a casa con i genitori… perchè? non per il fatto che non siano indipendenti(anche se magari non lo sono per niente..ma concediamogli il beneficio del dubbio) ma perchè vuol dire che non saranno mai bravi uomini di casa. Sono abituati ad essere serviti e riveriti e non alzano una paglia. Io sono una donna impegnata. Non posso fare tutto e comunque, anche se fossi una casalinga non lo farei lo stesso. Nel bene e nel male, siamo in due, alza un dito anche tu ogni tanto!
12. non vogliono figli, vuol dire che il loro entusiasmo nei confronti della vita è pari a zero. Io voglio 3 pargoli
13. sono razzisti
14. votano berlusconi
15. dopo 5 minuti che ti conoscono ti saltano addosso come animali, mettendoti le mani in luoghi di cui tu stessa ignoravi l’esistenza
16. non ti fanno mai i complimenti
17. vedono solo se stessi
18. non si accorgono se hai qualcosa di nuovo, se hai appena pianto o sei particolarmente felice
19. sono volgari
20. hanno un humor del cazzo
21. non fanno mai regali
22. non sono romantici
23. sdolcinati fino a portarti al coma diabetico (in dosi controllate, senza esagerare, In media stat virtus!)
24. non hanno senso pratico.. bisogna compensare
25. non hanno fantasia
26. non rispettano il galateo, facendoti entrare per prima nel ristorante. Per tutti gli uomini in ascolto: si cede sempre il passo alle donne tranne che nei luoghi pubblici!
27. al posto delle camicie si vestono con le tovaglie (presente quell’orrenda cosa a quadri enormi? Ecco… se poi è rossa apriti cielo!)
28. ti chiamano 643263411 volte al giorno per controllarti e chiederti "cosa stai facendo"… sono cazzi miei
29. quelli che quando non rispondi al telefono continuano a tartassarti per giornate intere..se io non ti rispondo vuol dire che non ti voglio sentire. Però, se sei il mio uomo e non mi richiami ti do fuoco
30. non sono innamorati

…e dopo questa…è meglio che concluda…no, non sono acida. Stasera sono un po’ stufa!

BUONANOTTE!:)

VOLEVO SOLO DIRE CHE:

 IO NON SONO UN CONFESSIONALE!

E NEMMENO UNA PSICOLOGA.

Che almeno ditelo se volete tutti sfogare i vostri problemi, le vostre inimicizie ed incomprensioni, le vostre antipatie, i vostri fraintendimenti con me.
Che la prossima volta chiedo un obolo almeno!
Che sarei anche stufa di sentire quello che parla male di questo e questo che parla male di quell’altro. Che io non c’entro niente con tutto ciò. Perchè la gente non pensa mai quando dice le cose?Che magari a me quella persona sta simpatica e posso rimanerci male quando uno me ne parla male?
Ascolto i problemi e cerco di trovare una soluzione ma solo se sono problemi seri, costruttivi.
Gli sfoghi velenosi non mi interessano.
E comunque sono un impiegata,non uno strizzacervelli.
Non mi pagano per psicanalizzare.
 
Continuo a farmi gli affari miei. 

Ma per favore,
IO NON SONO UN CONFESSIONALE!!!

oppure forse ho sbagliato lavoro!:)

UFFFFFFFFFF

Se quello che ho scritto a volte non ha senso è perchè non mi sono riletta e ho scritto tutto di getto…come mi vengon, come le penso…

 

So che il lavoro è il lavoro e bisognerebbe concentrarsi e non fare altro che quello…ma siamo onesti e sinceri…io ormai il mio lo so fare e me la cavo pure…mi sono organizzata tanto che durante la giornata ci sono le pause in cui mi distraggo(perchè ci vuole anche la distrazione, il cervello ha bisogno di staccare la spina altrimenti finisce che uno sclera prima del previsto…e questo deve essere quello che è accaduto alla mia futura sostituta)….quindi dicevo, io mi ero ormai organizzata e mentre lavoravo mi sollazzavo pure…senza problemi e senza lamentele da parte di nessunio…nessuno mi ha mai accusata di non fare nulla, di stare con le mani in mano o che so io…

 

solo che adesso sono ridotta a stare qui davanti al computer di casa e c’ho pure le palle(no, le donne non ne sono dotate ma passatemi il prestito momentaneo degli attributi maschili per farvi rendere la situazione che altrimenti non rende)le palle, dicevo, piene!Si,piene.Sono stufa.

Perchè durante le mie otto ore non ci sono momenti di libertà.Perchè la mia scrivania è ormai stata usurpata.E va bene che fra una settimana o due o quanto sarà mi spostano ma porca miseria mica me ne sono ancora andata.Si presume che questo sia ancora il mio posto.Non me ne frega un emerita ……   se tu sei tanto volenterosa e ti sforzi con tutti i modi per imparare in fretta etc etc etc….esiste un codice di comportamento!

E oltre al fatto che non posso più usare il mio computer liberamente(va bene, il computer dell’azienda, ma per adesso è il mio computer, quello che io sto utilizzando da un anno e mezzo…mi ci sono affezionata…è come con i terreni…a forza di buttare le immondizie al di là della linea di confine poi quel pezzo di terreno diventa tuo) non posso neanche fermarmi 10 minuti in più oltre l’orario di lavoro neanche solo per vedere la posta(la posta mica scrivere post su post….giusto per evitare di accendere il computer anche a casa che poi mi si rovinano gli occhi!:))

No, non sia mai….perchè se non me ne vado io manco lei….ma la calma dove è finita?non si può imparare tutto in 3 giorni.Se ti riempio di nozioni poi non ne esci perchè  fai solo confusione…

Mi trovo ad essere più intollerante di quello che dovrei.Ma non è per il fatto che non ha una veloce capacità di apprendimento.Mi mancherebbe.Ognuno deve imparare con i propri tempi(anche se poi questa è un frase che non ha molto riscontro al giorno d’oggi vista la competizione.Più veloce nell’apprendimento sei più hai probabilità di andare avanti,Più lento sei più tutti  ti daranno il ben servito)

Ma non è questo…è l’atteggiamento.Perchè se ti insegno il mio lavoro devo continuamente avere da ridire?obiettare?se ho fatto così fino ad ora, se mi è stato insegnato a fare così perchè devi mettere in dubbio che funzioni?perchè se ti dico di no tu devi fare comunque a modo tuo?perchè sei abituata a comandare?ma così non andrai lontano.non più.Non ne hai le capacità.non possiedi le giuste carte nella manica.Se nessuno si è mai lamentato di come faccio quello che devo fare un motivo ci sarà no?

Strafare.Voler strafare.Incomincio a pensare che provare compassione non sia la strada giusta.

 

Incomincio a pensare a qualche modo per uccidere…

 

 

 

COSA VUOI FARE DA GRANDE?

Questa giornata non finisce più…

La mattina è incominciata male.Male perchè mi sono dovuta alzare alle 6 meno 10 per andare a fare le solite analisi di routine in ospedale.Ora, qualcuno potrebbe obbiettare che le 7 sono un orario più che degno per alzarsi per  andare a lavorare, ma visto che di solito mi alzo alle 8 meno 10 capirete bene che le 6 meno 10 sono una tragedia.Se ci aggiungiamo il fatto che fino alle 9  e 30 non ho potuto mettere in bocca neanche una merendina e soprattutto non ho potuto sorseggiare il mio solito caffè questo rende tutto meno piacevole.
Però ho incontrato sulle scale un dottorino che non era niente male….mi sa che anche la prossima volta dato che ci sono faccio una capatina al primo piano…

Ma passata questa mi sono subito ripresa con le informazioni che ho avuto sulla macchina.E’ quasi fatta.Fra poco avrò la macchina nuova.Con tanto di assicurazione sulla grandine visto che qui fino a pochi minuti fa grandinava che era una meraviglia.

Quello che mi ha tanto, tanto ma proprio tanto infastidito è stata la mia avventura al Tribunale. Ho accompagnato mia nonna in tribunale perchè doveva firmare alcune carte. Partiamo già male perchè non si trova parcheggio. E mia nonna ha 80 anni. Li porta più che bene, cammina senza problemi, ma se gli posso risparmiare la maratona meglio.Gira e rigira, dopo aver trovato l’agognato parcheggio entriamo in tribunale, passiamo per circa 3 uffici prima che qualcuno ci indichi quello giusto e quando arriviamo a destino la gentile(si fa per dire)dottoressa/avvocatessa ci dice di tutto.Perchè la lettera fatta dalla Banca non era scritta in modo corretto.Perchè invece di scrivere dal 3/12/07 sono decorsi 90 giorni dall’affissione dell’avviso.… bisognava scrivere l’avviso è stato affisso dal 3/12/07 al  xx/xx/xxxx(contate 90 giorni che non ho voglia di fare i calcoli.)
Ci da il numero di fax e ci dice di andare in banca e dirgli di rispedire tutto entro oggi via fax(è un favore, altimenti avremmo, dovuto tornare in banca e poi tornare in tribunale)Sarà anche un favore ma mi stai antipatica lo stesso.E non sei gentile come vuoi apparire. E evita di urlare che non ho scritto niente io!

E non appena ho accennato ad aprire bocca la Signora mi ha anche risposto che se contestavo mi mandava a casa. E niente favore.

Poi ci ha fatto sapere che dobbiamo tornare fra 10 giorni con 2 marche da bollo da 16 euro ciascuna.

Ecco perchè non ho voluto fare l’avvocato!